Alto Lago d'Iseo, Lago d'Iseo, Lovere

16° Memorial ''M. Stoppani'' e sorvolo delle Frecce Tricolori

Lovere



L'Amministrazione comunale di Lovere e l’Associazione Centro Volo Nord, con grande soddisfazione, annunciano che la Pattuglia Acrobatica Nazionale delle FRECCE TRICOLORI parteciperà il 2 settembre 2018 al 16° Memorial "Mario Stoppani".

L'Aeronautica Militare Italiana ha infatti valutato positivamente la richiesta presentata dal Sindaco di Lovere Dott. Giovanni Guizzetti ed inserito l’evento nel calendario ufficiale.

Le FrecceTricolori eseguiranno un sorvolo in formazione sul lungolago di Lovere per ricordare Mario Stoppani, il più grande pilota di idrovolanti di tutti i tempi, e salutare tutto il pubblico di appassionati che ogni anno si raccoglie sulle sponde del lago in occasione del raduno aereo a lui dedicato.

 

 

PROGRAMMA (in aggiornamento):

Sabato 1 settembre:

  • ore 14: apertura villaggio aeronautico Memorial “M. Stoppani”;
  • dalle ore 15.30: prove del sorvolo acrobatico della Pattuglia Acrobatica Nazionale (1 velivolo), primi arrivi nazionali di aerei e idrovolanti.  Presso l’Accademia Tadini, convegno con interventi di Giulio Borlini (“Il ritrovamento del B24 Liberator”), dell’Ing. Decio Zorini (“Cant.Z.506 Airone”), del Generale Gianfranco Da Forno (“L’acrobazia aerea dal 1930 ad oggi”);
  • alle 21, in Piazza Tredici Martiri, CONCERTO dell’Associazione Amici della Lirica di Valle Camonica;
  • alle 23 SPETTACOLO PIROTECNICO SUL LAGO.

Domenica 2 settembre:

  • dalle 14 alle 16.30 saluti delle pattuglie e dei solisti intervenuti al raduno di idrovolanti e SORVOLO ACROBATICO delle FRECCE TRICOLORI.

 

L'evento, patrocinato dal Consiglio di Regione Lombardia, è promosso dall’associazione “Centro Volo Nord” in collaborazione con il Porto Turistico di Lovere e l'Areonautica Militare e con il contributo del Comune di Lovere.

N.B.: gli apporti dell’Aeronautica Militare sono a titolo gratuito.

 


La riproduzione totale o parziale dei contenuti è vietata. E' consentito il collegamento (link) diretto agli articoli.

 

Foto di copertina: Luis Redondi